Mercoledì 24 Gennaio 2007  12:05 Questa testata aderisce all'anso  

 NEWS
Cronaca
Attualità
Politica
Economia
Lavoro
Sport

 RUBRICHE
Racconti Brevi
Cultura
Personaggi
Spettacoli
Passeggiando
Curiosità

 FOCUS
Editoriale
Interviste
Primo Piano
Speciale
Foto Gallery
  Martedì 25 Giugno 2019RACCONTI Scrivici 
Mercoledì 24 Gennaio 2007  12:05
SELF-CONTROL : L’IMPICCIO DEL LEONE
SELF-CONTROL : L’IMPICCIO DEL LEONE


Dopo il successo raccolto con “Lampo, il cane ferroviere”, torna su viaroma100.net Giuseppe Casini con un nuovo racconto e che ancora una volta ha come protagonista un animale, un cucciolo di leone.

SANSEPOLCRO (AREZZO) - Nel nuovo racconto di Giuseppe Casini un convento in rovina sta per essere acquistato da un ricco inglese. Tutto sembra procedere per il meglio, ma all'ultimo momento ecco un imprevisto ...
La vicenda è realmente accaduta qualche anno fa ma i nomi dei personaggi del racconto sono di pura fantasia.

Giuseppe Casini è nato a Sansepolcro (AR) nel 1927. Dopo aver vissuto e lavorato per quarant’anni a Firenze, è tornato ad abitare nella sua città natale. Diplomato in radiotecnica, ha svolto una intensa attività professionale in una grande azienda nel settore dei servizi.
E’ stato componente per alcuni anni della Camera di Commercio, ma il suo hobby preferito, la letteratura e in particolare la critica letteraria, lo ha portato verso tutt’altri interessi.
Appassionato della storia di Firenze e della Toscana, ha scritto saggi sulle antiche Arti e Corporazioni e sulla storia medioevale della Valtiberina. E’ collaboratore di riviste culturali. Durante la seconda guerra mondiale ha preso parte alla lotta partigiana conseguendo anche una decorazione al valore militare.

F.S.

Mercoledì 24 Gennaio 2007  12:05

 ALLEGATI

SCARICA IL RACCONTO


Vedi anche...

Nella rete


Giuseppe Casini : "Lampo, il cane ferroviere"
Stampa la notizia Invia ad un amico Inserisci commento

   I commenti dei lettori
   inviato da margherita il 25 Gennaio 2007 19:32
mi pare giusto, questo della libertà è il commento più bello che si potesse fare!

   inviato da Alessandro Nesti il 25 Gennaio 2007 16:34
Ci sono tante cose importanti nella vita, la fede, l'amore, la salute e altre. La libertà è sopra a tutte, secondo me. E la cosa che più mi è piaciuta del racconto è quando il leone scappa.



   inviato da caparra il 25 Gennaio 2007 07:54
Racconto di sapore antico.
Chi di noi non ricorda i vecchi libri di lettura con miracoli e episodi francescani.
Non so se per nostalgie di altri tempi o perchè le cose semplici e moraleggianti parlano a sentimenti veri fa sempre piacere leggere questi racconti.
leggeri, semplici, d'altri tempi ma gradevoli come un bicchire d'acqua fresca.

Ricerca personalizzata

ROMA OCCUPATA

LE GUARDIE ROSSE

RINGRAZIA UN DOCENTE

FRANCIA: VINCERÀ IL MONDIALISMO

LE PIAZZE COLORATE E POLITICAMENTE CORRETTE

NON SONO DIRITTI

BUSKER EFSTIVAL A CARPINETO ROMANO
 
    

home | editoriale | interviste | primo piano | speciale | riferimenti | privacy | scrivici
Copyright © 2004 05 CONSULTA-FASTMEDIA - Tutti i diritti riservati