Martedì 17 Ottobre 2006  11:10 Questa testata aderisce all'anso  

 NEWS
Cronaca
Attualità
Politica
Economia
Lavoro
Sport

 RUBRICHE
Racconti Brevi
Cultura
Personaggi
Spettacoli
Passeggiando
Curiosità

 FOCUS
Editoriale
Interviste
Primo Piano
Speciale
Foto Gallery
  Venerdì 19 Luglio 2019CRONACA Scrivici 
Martedì 17 Ottobre 2006  11:10
I VANDALI COLPISCONO A FIRENZE
I VANDALI COLPISCONO A FIRENZE
di redazione Viaroma100.net

Firenze:
Incendio nella basilica di S. Lorenzo, salvata opera del Cinquecento

Un incendio, quasi certamente di origine dolosa, si è sviluppato poco dopo mezzogiorno di ieri all'interno della basilica di San Lorenzo in centro a Firenze. Le fiamme hanno danneggiato un confessionale in legno. L'intervento di due sorveglianti della chiesa hanno evitato che il fuoco danneggiasse un olio su tavola, raffigurante l'Assunzione della Vergine, di Michele di Ridolfo del Ghirlandaio, del XVI secolo. Sono intervenuti i vigili del fuoco, i carabinieri e anche tecnici della soprintendenza per i beni artistici e storici. In seguito all'incendio sono stati fatti allontanare fedeli e turisti presenti nella basilica. La basilica di San Lorenzo è una delle più importanti chiese rinascimentali fiorentine, ma la sua prima costruzione risale al IV secolo dopo Cristo. Tra le più antiche chiese di Firenze per ben 300 anni è stata la cattedrale della città e secondo alcuni sarebbe stata consacrata dal vescovo di Milano Sant'Ambrogio nel 393 dopo Cristo. La basilica sorgeva su un'altura e si trovava sulla strada che collegava il capolugo toscano a Fiesole, all'esterno delle mura romane. La prima ricostruzione in stile romanico risale all'XI secolo. La chiesa romanica venne ampliata nel '400 sulla base di un progetto commissionato da Giovanni dè Medici a Filippo Brunnelleschi. «L'idea è che si tratti di un atto vandalico, ci sono comunque le indagini in corso». Lo ha detto monsignor Fabrizio Porcinai, coparroco della Basilica di San Lorenzo di Firenze. «Difficile sapere chi è stato e come è stato possibile, in quanto la Basilica è sorvegliata in tutto l'orario di apertura ed è sorvegliata anche bene - ha aggiunto il sacerdote - evidentemente qualcuno ha buttato qualcosa di pericoloso che ha fatto incendiare il confessionale. Cercheremo di rafforzare la sorveglianza e di adottare ogni misura che serva ad evitare episodi del genere». Negli anni passati la Basilica (nota per ospitare le Cappelle Medicee) era diventata il bivacco di numerosi extacomunitari, che in alcuni casi avevano utilizzato i confessionali come urinatoi, tanto da costringere le autorità a introdurre il biglietto a pagamento per le visite.

fonte ilTempo.it

LA TESTIMONIANZA
«L'idea è che si tratti di un atto vandalico, ci sono comunque le indagini in corso». Lo ha detto, ai microfoni di Radio Toscana Network, monsignor Fabrizio Porcinai, coparroco della Basilica di San Lorenzo di Firenze. «Difficile sapere chi è stato e come è stato possibile, in quanto la Basilica è sorvegliata in tutto l'orario di apertura ed è sorvegliata anche bene - ha aggiunto il sacerdote -. Evidentemente qualcuno ha buttato qualcosa di pericoloso che ha fatto incendiare il confessionale. Cercheremo di rafforzare la sorveglianza e di adottare ogni misura che serva ad evitare episodi del genere».

IL PRECEDENTE
Negli anni passati la Basilica (nota per ospitare le Cappelle Medicee) era diventata il bivacco di numerosi extacomunitari, che in alcuni casi avevano utilizzato i confessionali come urinatoi, tanto da costringere le autorità a introdurre il biglietto a pagamento per le visite.

LA BASILICA
La basilica di San Lorenzo è una delle più importanti chiese rinascimentali fiorentine, ma la sua prima costruzione risale al IV secolo dopo Cristo. Tra le più antiche chiese di Firenze per ben 300 anni è stata la cattedrale della città e secondo alcuni sarebbe stata consacrata dal vescovo di Milano Sant'Ambrogio nel 393 dopo Cristo.
La basilica sorgeva su un'altura e si trovava sulla strada che collegava il capolugo toscano a Fiesole, all'esterno delle mura romane. La prima ricostruzione in stile romanico risale all'XI secolo.La chiesa romanica venne ampliata nel '400 sulla base di un progetto commissionato da Giovanni dè Medici a Filippo Brunnelleschi.

fonte ilquotidiano.net

Martedì 17 Ottobre 2006  11:10


Stampa la notizia Invia ad un amico Inserisci commento

Ricerca personalizzata

RIVOLUZIONE FRANCESE CCXXX°

LE GUARDIE ROSSE

RINGRAZIA UN DOCENTE

FRANCIA: VINCERÀ IL MONDIALISMO

LE PIAZZE COLORATE E POLITICAMENTE CORRETTE

NON SONO DIRITTI

BUSKER EFSTIVAL A CARPINETO ROMANO
 
    

home | editoriale | interviste | primo piano | speciale | riferimenti | privacy | scrivici
Copyright © 2004 05 CONSULTA-FASTMEDIA - Tutti i diritti riservati