Sabato 6 Maggio 2006  10:47 Questa testata aderisce all'anso  

 NEWS
Cronaca
Attualità
Politica
Economia
Lavoro
Sport

 RUBRICHE
Racconti Brevi
Cultura
Personaggi
Spettacoli
Passeggiando
Curiosità

 FOCUS
Editoriale
Interviste
Primo Piano
Speciale
Foto Gallery
  Domenica 18 Novembre 2018ATTUALITà Scrivici 
Sabato 6 Maggio 2006  10:47
NUOVA MISSIONE DISABILE ARETINA NELLO SPAZIO
NUOVA MISSIONE DISABILE ARETINA NELLO SPAZIO


La disabile aretina si prepara alla seconda missione scientifica, con il sostegno di Regione Toscana, Provincia di Arezzo e Comune di Cortona.

AREZZO - Volare in assenza di gravità per effettuare sperimentazioni scientifiche e misurare parametri vitali è solitamente prerogativa degli astronauti, ma grazie al progetto Spaceland e al coraggio e all’intraprendenza della cortonese Emma Schippa, si è aperta una nuova era. Le disabilità fisiche non sono state un impedimento, ma anzi la molla che l’hanno spinta a partecipare alla missione sperimentale non governativa a gravità zero organizzata da Spaceland, progetto che, dopo il primo volo, la Provincia di Arezzo insieme alla Regione Toscana e al Comune di Cortona hanno deciso di sostenere con convinzione.

Dopo la prima esperienza , infatti, il progetto continua con nuove e più impegnative missioni di sperimentazione in assenza di gravità, che testeranno tra l’altro l’innovativo sistema "Facemouse", un software ideato dall’ingegner Soria di Aida, ditta specializzata in ausili e informatica per disabili e anziani, che permette di utilizzare il computer per comunicare pur disponendo di capacità minimali di movimento.

"Quello di associare un’esperienza tanto speciale – sottolinea la vicepresidente della Provincia Mirella Ricci presentando il progetto– a protagonisti diversamente abili ha due grandi meriti. Il primo è quello evidente di dare motivo di speranza e fiducia nel futuro ai diversamente abili, oltre che di far aprire gli occhi sulle reali potenzialità di chi si trova a convivere con difficoltà fisiche o psichiche, andando verso una vera integrazione che permetta di essere accettati per ciò che si è e non per ciò che appare. E di ciò Emma Schippa è esempio eccellente. Il secondo è quello della sperimentazione scientifica, e dell’applicazione delle più avanzate frontiere della scienza per nuove soluzioni che permettano ai diversamente abili una vita quanto più possibile indipendente".

A conferma di ciò, Emma Schippa infatti è pronta a riprendere il volo ad agosto dallo Space Center della Florida a bordo di un Boeing 727 appositamente attrezzato per questo specialissima missione. Orgogliosa di essere probabilmente la prima disabile al mondo ad aver provato il volo in assenza di gravità e di intraprendere la nuova missione in collaborazione con la Nasa, non manca di ricordare che ancora molto resta da fare in tema di abbattimento delle barriere architettoniche: "l’iniziativa è di grande importanza, per la risonanza che avrà e per i risultati attesi , ma per risolvere i problemi di mobilità di chi ha difficoltà motorie tanto resta da fare ancora.

Mi auguro che dando maggiore visibilità ai diversamente abili cresca anche l’attenzione nei nostri confonti". Il capo spedizione di Spaceland, l’ingegner Carlo Viberti, mette in risalto la grande preparazione e forza di volontà di Emma Schippa:

"La missione che affronterà non è certo facile, il volo prevede 40 parabole che porteranno ad altrettanti periodi di assenza di gravità. E’ uno scenario da fantascienza che si fa realtà, una realtà emozionante che ci porterà sulla stessa pista utilizzata dallo Space Shuttle e all’interno delle strutture Nasa, ulteriore riscontro della serietà e dell’importanza delle sperimentazioni che portiamo avanti".

Il primo agosto la Schippa volerà in Florida per iniziare una settimana di intenso training che si concluderà con la missione di volo. "Ringraziamo la nostra concittadina – ha commentato il Sindaco di Cortona Andrea Vignini – la notorietà già vastissima di Cortona arriva con lei fin nello spazio. Ancor più siamo giustamente compiaciuti delle sue capacità e del suo entusiasmo, con cui ha saputo dimostrare che gli ostacoli che a volte la vita ci pone davanti sono superabili, e non limitano le esperienze quando si può e si vuole guardare oltre". Non a caso anche il presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, al termine della prima missione, ha fatto giungere alla Schippa le sue personali congratulazioni.

Sabato 6 Maggio 2006  10:47


Stampa la notizia Invia ad un amico Inserisci commento

Ricerca personalizzata

4 NOVEMBRE UNICA FESTA NAZIONALE

IMAM INDAGATO AD UMBERTIDE

RINGRAZIA UN DOCENTE

FRANCIA: VINCERÀ IL MONDIALISMO

LE PIAZZE COLORATE E POLITICAMENTE CORRETTE

VENDEMMIA ROMA

BUSKER EFSTIVAL A CARPINETO ROMANO
 
    

home | editoriale | interviste | primo piano | speciale | riferimenti | privacy | scrivici
Copyright © 2004 05 CONSULTA-FASTMEDIA - Tutti i diritti riservati