Venerdì 27 Febbraio 2004  14:05 Questa testata aderisce all'anso  

 NEWS
Cronaca
Attualità
Politica
Economia
Lavoro
Sport

 RUBRICHE
Racconti Brevi
Cultura
Personaggi
Spettacoli
Passeggiando
Curiosità

 FOCUS
Editoriale
Interviste
Primo Piano
Speciale
Foto Gallery
  Domenica 23 Febbraio 2020CRONACA Scrivici 
lkhjchg Venerdì 27 Febbraio 2004  14:05
APPROVATO IL PROGETTO DEFINITIVO
APPROVATO IL PROGETTO DEFINITIVO
di alberto sordi

APPROVATO IL PROGETTO DEFINITIVO PER LA SISTEMAZIONE A LEVANE DELL’AREA CHE SARA’ ADIBITA A DEPOSITO DEI MEZZI PUBBLICI

E’ stato approvato, dalla Giunta Comunale di Montevarchi, il progetto definitivo di sistemazione dell’area “ex svincolo Zona Pip di Levane” da adibire a Deposito di mezzi pubblici. Mezzi pubblici che, al momento (oltre agli automezzi e ad una “rifiuteria” del Comune) continuano ad essere ospitati nell’area compresa fra via Farnia e via dell’Oleandro, a Montevarchi, area che, di recente, è stata posta in vendita. Il progetto definitivo della sistemazione della nuova area a Levane trae la propria legittimità da un accordo di programma fra la Regione Toscana, la Provincia di Arezzo ed il Comune di Montevarchi, accordo ratificato in Consiglio Comunale nel Dicembre del 2003. Tale progetto comporterà una spesa complessiva di Euro 815.000,00, spesa che comprende, fra l’altro, il costo per l’acquisto e la piantumazione di essenze arboree, per spese tecniche relative alla progettazione specialistica e alla redazione dei piani di sicurezza, per oneri relativi alla pubblicità dell’appalto e per imprevisti in corso d’opera, quali le modifiche apportate alle reti acquedotto e metano. Va aggiunto che il Progetto Definitivo è stato redatto dall’Architetto Andrea Cipriani e dal Geometra Antonio Garofalo dell’Ufficio Tecnico comunale(quale assistente alla Direzione dei lavori è stato incaricato il Geometra Roberto Nocentini), in collaborazione con professionisti esterni: con il Geologo Dottor Maurizio Magi per le indagini geologico-tecniche e con l’Ingegnier Gianluca Tozzi per la predisposizione della progettazione degli impianti meccanici ed elettrici. Il nuovo Deposito dei mezzi pubblici sorgerà nei pressi della bretella della Direttissima e del Borro di Caposelvi. Nella relazione illustrativa si legge che “il vigente strumento urbanistico prevede già un intervento di questa natura nell’intera area, pertanto i vincoli progettuali sono quelli relativi agli aspetti di viabilità interna e alla costruzione dei locali di servizio”.
” Come scelta prioritaria è stato previsto l’accesso all’area del Deposito dalla viabilità interna senza impegnare, in alcun modo, la viabilità regionale che in quell’area è già caratterizzata da un doppio incrocio”. Leo Casucci

Venerdì 27 Febbraio 2004  14:05


Nella foto: lkhjchg


Stampa la notizia Invia ad un amico Inserisci commento

Ricerca personalizzata

LA FIORENTINA NON È UNA .........

86 ANNI FA A PARIGI

RINGRAZIA UN DOCENTE

IL BUON SENSO CHE VIENE DA PREDAPPIO

CONAD-AUCHAN, SI RIDUCE A 154 IL NUMERO DEI NEGOZI ACQUISITI DAL CONSORZIO DI DETTAGLIANTI

L OLOCAUSTO DI DRESDA

NAVIGARE NECESSE EST: BUON ANNO!
 
    

home | editoriale | interviste | primo piano | speciale | riferimenti | privacy | scrivici
Copyright © 2004 05 CONSULTA-FASTMEDIA - Tutti i diritti riservati