Domenica 30 Settembre 2018  18:05 Questa testata aderisce all'anso  

 NEWS
Cronaca
Attualità
Politica
Economia
Lavoro
Sport

 RUBRICHE
Racconti Brevi
Cultura
Personaggi
Spettacoli
Passeggiando
Curiosità

 FOCUS
Editoriale
Interviste
Primo Piano
Speciale
Foto Gallery
  Venerdì 19 Ottobre 2018POLITICA Scrivici 
Domenica 30 Settembre 2018  18:05
MANOVRA: LO STRAPPO
MANOVRA: LO STRAPPO


La manovra del governo è indubbiamente coraggiosa perché mostra di non temere il ricatto delle banche internazionali e fa capire che, se ci ricattano, da quest'Europa ce ne andiamo. Salvini, senza mezzi termini, ha detto: di quest'Europa ce ne freghiamo. Insomma, se ci ricattano, reagiamo... Riportiamo, ritenendola utile, l'opinione di Adinolfi, positiva con qualche riserva, di cui chi governa dovrebbe tener conto.

Roma. Il fatto che con la manovra il governo abbia sfiorato i parametri UE lo apprezzo di per sé. È un buon segnale.

I parametri UE vanno cambiati (e la UE rivoluzionata), tra quelli economici devono essere introdotti gli indici di crescita e di equità sociale.

Tutt’altro discorso è se la manovra approvata sia valida e comporti una crescita economica, del che dubito. Se il governo sia attrezzato a reagire alla reazione dei mercati e del rating, di cui Conte ha cercato di arruffianarsi i padroni qualche giorno fa.

Se, cioè, l’Esecutivo non si sia lasciato tentare dal fare l’apprendista stregone e non stia così spianando la strada alla Trojka. Se come paracadute abbia previsto qualcos’altro rispetto all’ulteriore genuflessione nei confronti del Dio Dollaro.

Se come prospettiva a medio termine non prevalga quella sempre più gettonata tra gli strilloni impotenti della destra terminale che ci vuole cinquantunesima stella degli States e ragazze pon pon d’Israele nell’atavico complesso d’inferiorità nei confronti di Londra. Se cioè non ci si stia avviando stolidamente a fare da carne da cannone per le mire imperialiste Wasp che cercano d’inceppare i meccanismi europei.

Se diamo credito a Salvini questo non accadrà e il segnale lanciato sarà utile per rigenerare l’Europa e non per sfasciarla in modo suicida.

Non si capisce bene cosa pensino i Cinque Stelle dai quali emerge tutto e il contrario di tutto.

Insomma staremo a vedere.

Gabriele Adinolfi

Domenica 30 Settembre 2018  18:05


Stampa la notizia Invia ad un amico Inserisci commento

Ricerca personalizzata

MANOVRA: LO STRAPPO

MONTEPULCIANORUN

RINGRAZIA UN DOCENTE

FRANCIA: VINCERÀ IL MONDIALISMO

LE PIAZZE COLORATE E POLITICAMENTE CORRETTE

VENDEMMIA ROMA

BUSKER EFSTIVAL A CARPINETO ROMANO
 
    

home | editoriale | interviste | primo piano | speciale | riferimenti | privacy | scrivici
Copyright © 2004 05 CONSULTA-FASTMEDIA - Tutti i diritti riservati