Domenica 20 Maggio 2018  18:11 Questa testata aderisce all'anso  

 NEWS
Cronaca
Attualità
Politica
Economia
Lavoro
Sport

 RUBRICHE
Racconti Brevi
Cultura
Personaggi
Spettacoli
Passeggiando
Curiosità

 FOCUS
Editoriale
Interviste
Primo Piano
Speciale
Foto Gallery
  Giovedì 13 Dicembre 2018POLITICA Scrivici 
Domenica 20 Maggio 2018  18:11
PROVE DI GOVERNO SOVRANO
PROVE DI GOVERNO SOVRANO


Roma. Se fossimo supercritici potremmo ricordare a Salvini che quando parlava del Nord e del regionalismo non si rendeva conto che gli egoismi locali creano solo sprechi e corruzione (caso val d’Aosta, caso Sicilia, ma anche gli innumerevoli scandali regionali, a partire dalla Lombardia per arrivare a Lazio).

Oggi le Regioni sono, giustamente, considerate come uno degli errori infernali compiuti dall’Italia colonizzata del 1945.

Ora che Salvini si è accorto che i confini non sono quelli della Padania, mai esistita, ma quelli dell’Italia e che se non difendiamo tutta l’Italia la finanza amica del PD ci svende agli stranieri (ed in gran parte è già avvenuto).

Ma se l’Italia si impoverisce anche il Nord s’impoverisce ed ecco che Salvini rinsavisce e, grazie anche alla nullità della Meloni ed alla giusta fine del partito di plastica di Berlusconi (altro amico dei nostri nemici del Ppe), sfonda il 20% dal 4% che aveva…

Se fossimo supercritici, potremmo ricordare al timido Di Maio (che ora fa l’europeista e l’atantista e neanche vuole lasciare l’euro) chi sono stati gli ispiratori di Beppe Grillo: il fascistissimo Ezra Pound ed il missino Giacinto Auriti, da cui ha appreso la teoria della sovranità monetaria.

Ma noi italiani siamo buoni e quando questi due ci promettono la nazionalizzazione del Mps, la pubblicizzazione di Banca d’Italia, la nazionalizzazione di Alitalia; quando vogliono salvare le piccole e medie imprese aggredite dalle banche che sono state salvate con i nostri soldi; quando vogliono salvare milioni di italiani dalle grinfie di Equitalia (oggi AE Riscossione); quando vogliono preservare la prima casa di milioni di Italiani; quando vogliono istituire i minibot scopiazzando i Mefo del ministro ebreo di Hitler Hjalmar Schacht che salvò la Germania dalla bancarotta; come possiamo non dire: provateci!

Insomma, forse sta cambiando qualcosa e l’Italia potrebbe tornare ad essere, come ai tempi di Machiavelli, maestra di politica. Del resto, se ci fosse stampa libera e non asservita, basterebbe ricordare che l’Italia, negli anni ’30, insegnò a tutto il mondo, America e Keynes compresi, come si doveva uscire dalla grande depressione del 1929.

Allora nacquero Iri Eni, lo Stato si fece imprenditore, le grandi banche furono nazionalizzate, le terre furono distribuite…

Non c’è bisogno di essere economisti per conoscere questa realtà storica, basta persino leggersi Canale Mussolini di Antonio Pennacchi.

Allora facciamoci coraggio che forse anche l’Europa dei servi dei servi della finanza si farà coraggio.

Domenica 20 Maggio 2018  18:11


Stampa la notizia Invia ad un amico Inserisci commento

Ricerca personalizzata

BLACK O GREEN FRIDAY?

SIENA: PIANO ANTICORRUZIONE

RINGRAZIA UN DOCENTE

FRANCIA: VINCERÀ IL MONDIALISMO

LE PIAZZE COLORATE E POLITICAMENTE CORRETTE

FIGLINE INCISA: CONSIGLIO SU BEKAERT

BUSKER EFSTIVAL A CARPINETO ROMANO
 
    

home | editoriale | interviste | primo piano | speciale | riferimenti | privacy | scrivici
Copyright © 2004 05 CONSULTA-FASTMEDIA - Tutti i diritti riservati