Lunedì 11 Gennaio 2016  12:30 Questa testata aderisce all'anso  

 NEWS
Cronaca
Attualità
Politica
Economia
Lavoro
Sport

 RUBRICHE
Racconti Brevi
Cultura
Personaggi
Spettacoli
Passeggiando
Curiosità

 FOCUS
Editoriale
Interviste
Primo Piano
Speciale
Foto Gallery
  Giovedì 22 Agosto 2019SPETTACOLI Scrivici 
Lunedì 11 Gennaio 2016  12:30
CLAUDIO SANTAMARIA A MONTEPULCIANO CON "GOSPODIN"
CLAUDIO SANTAMARIA A MONTEPULCIANO CON "GOSPODIN"


Per lo spettacolo "Gospodin" la regia innovativa di Barberio Corsetti. Un antieroe comico vuole vivere senza denaro nella società attuale.

MONTEPULCIANO (SIENA) - Claudio Santamaria, stella della recitazione, interpreta "Gospodin" al Teatro Poliziano. Venerdì 15 gennaio 2016, ore 21.15, la stagione teatrale di Montepulciano accoglie una produzione divertente e multimediale di Giorgio Barberio Corsetti, regista visionario che mette in scena un allestimento tecnologico: parte integrante dell'impianto è l'interazione degli attori con contributi video realizzati attraverso tecniche varie, dall'animazione grafica al video mapping.

Scritto da Philipp Löhle, giovane drammaturgo tedesco, questo testo per tre attori e tanti personaggi è composto da brevi scene dialogate, e da racconti lirici in cui gli altri due attori, un lui ed una lei, raccontano le scorribande allucinate di Gospodin in una città che assomiglia ad ognuna delle grandi città in cui viviamo.

Genannt Gospodin è un anti-eroe comico che si ribella alla società moderna e cerca di vivere senza soldi trovando finalmente la sua libertà solo in prigione. È una visione spietata dell'umanità sia che comunque inevitabilmente dipende dai soldi e dal consumo. La scrittura è graffiante, ironica e pungente. Una galleria di personaggi comici strampalati, miserabili ed idealisti, che raccontano il nostro mondo con grande poesia e feroce malinconia.

Gospodin è un uomo semplice, non vuole avere nulla a che fare con il danaro, vive nella città come un esploratore nella natura. Gospodin aveva un lama, animale con cui passeggiando otteneva mance, Greenpeace glielo ha portato via e così Gospodin odia Greenpeace. Tutti i suoi amici gli sottraggono qualcosa, ma lui è eroicamente testardo, convinto della sua strada, sperimenta il mondo di oggi nel suo rifiuto dell'unico elemento che fa girare il mondo, il denaro. Gospodin è un personaggio comico e paradossale che esprime la sua poesia con i suoi atti di negazione.

INFO Fondazione Cantiere Internazionale d'Arte: tel. 0578 757007 / 757089 info@fondazionecantiere.it

Lunedì 11 Gennaio 2016  12:30


Stampa la notizia Invia ad un amico Inserisci commento

Ricerca personalizzata

NAPOLEONE ITALIANO E ROMANO

LE GUARDIE ROSSE

RINGRAZIA UN DOCENTE

FRANCIA: VINCERÀ IL MONDIALISMO

LE PIAZZE COLORATE E POLITICAMENTE CORRETTE

NON SONO DIRITTI

BUSKER EFSTIVAL A CARPINETO ROMANO
 
    

home | editoriale | interviste | primo piano | speciale | riferimenti | privacy | scrivici
Copyright © 2004 05 CONSULTA-FASTMEDIA - Tutti i diritti riservati