Mercoledì 2 Dicembre 2009  13:47 Questa testata aderisce all'anso  

 NEWS
Cronaca
Attualità
Politica
Economia
Lavoro
Sport

 RUBRICHE
Racconti Brevi
Cultura
Personaggi
Spettacoli
Passeggiando
Curiosità

 FOCUS
Editoriale
Interviste
Primo Piano
Speciale
Foto Gallery
  Mercoledì 29 Gennaio 2020CULTURA Scrivici 
Mercoledì 2 Dicembre 2009  13:47
FESTA DELLA TOSCANA 2009: IL MONDO DELL'ARTE E DELLA CULTURA PROTAGONISTA
FESTA DELLA TOSCANA 2009: IL MONDO DELL'ARTE E DELLA CULTURA PROTAGONISTA


Tra i premiati durante la seduta congiunta dei consigli comunale e provinciale di Arezzo anche il regista russo Andrei Konchalovsky.

AREZZO - Arezzo nel 2010 sarà il centro della festa della Toscana. Ad annunciarlo, nel corso della seduta straordinaria e congiunta dei consigli comunale e provinciale di Arezzo, è stato il Presidente del consiglio comunale di Arezzo Giuseppe Caroti che, a Camaiore, ha ricevuto il testimone dalla città che quest'anno è stata la sede della manifestazione simbolo della festa.

La seduta si è svolta nella Sala dei Grandi del palazzo della Provincia ed ha visto, dopo il saluto del Presidente del consiglio provinciale Giuseppe Alpini, gli interventi del Sindaco di Arezzo Giuseppe Fanfani e del Presidente della Provincia Roberto Vasai e quelli dei rappresentanti dei gruppi consiliari.

Il tema dell'edizione di quest'anno della Festa della Toscana era "arte, cultura e futuro" ed i premiati, segnalati dalle amministrazioni comunali, erano quindi personaggi appartenenti a questi ambiti ed aventi un legame, di nascita o di residenza, con il territorio aretino.

Prima di loro, sono stati però premiati i ragazzi dell'Istituto d'arte che, grazie ad un apposito concorso di idee, hanno realizzato il premio che è stato poi consegnato, che sono stati Marco Fagnoni Mantechi e Daniele Zelli, mentre hanno ricevuto una segnalazione Tatiana Cappelli, Marta Tarchi e Raffaele Tassini.

Il Comune di Arezzo ha voluto premiare Alessandro Marrone, scultore e pittore titolare di una scuola artistica di pittura e ceramica, e Piero Comanducci, che ha contribuito con le sue immagini a valorizzare il patrimonio artistico, storico e paesaggistico aretino.

Il Comune di Bibbiena ha attribuito il premio a Stefano Fabrizi, fotografo vincitore di concorsi fotografici nazionale e internazionali legati alla natura e all'agricoltura.

Per il Comune di Capolona il premio è andato a Giuseppe Giusti, giovane scultore, mentre il Comune di Castel Focognano ha segnalato Giovan Maria Cardini, che ha scoperto la sua vena artistica da autodidatta lavorando nei boschi, e Fiorello Innocenti, giovane pittore.

Per il Comune di Castelfranco di Sopra il premio è andato a Cesare Fratini, pittore che con il suo amore per la cultura rappresenta una memoria storica del paese, mentre il Comune di Castel San Niccolò ha segnalato per il premio Agostino Fabbri, musicista e animatore della banda del paese, e Giuseppe Mangani, pittore e scultore.

Il Comune di Castiglion Fiorentino ha premiato due giovani statunitensi trapiantati ormai nel suo territorio come Darren Mark Crisp, esperto artigiano, e la musicista Vanessa Peters, che ha coniugato il folk-rock del suo paese con la tradizione musicale italiana.

Per il Comune di Chiusi della Verna il premio è andato a Franco Tanganelli, pittore ed animatore della Scuola di Sarna, mentre il Comune di Civitella ha segnalato Luca Nistri, scultore autodidatta, e la poetessa Simonetta Conti, vincitrice di tre primi premi in concorsi nazionali.

Per il Comune di Cortona i riconoscimenti sono andati a Roberta Alunni, scrittrice e autrice della prima monografia su Alda Merini, e a Francesco Trecci, poeta ed autore di canzoni che oggi lavora nell'ambito del teatro delle marionette.

Un nome di assoluto rilievo dell'arte internazionale, ed in particolare del cinema, è stato segnalato dal Comune di Foiano ed era in sala a ricevere premio: si tratta del regista russo Andrei Konchalovsky, che ha avuto ben tre nomination all'Oscar con i suoi film girati negli Stati Uniti e che ha vinto il premio speciale della giuria al Festival di Cannes.

Per il Comune di Lucignano è stato segnalato il regista e attore teatrale Federico Tiezzi, assente per motivi di lavoro e che ha mandato una lettera di ringraziamento per il riconoscimento così come ha fatto Sandro Lombardi, anche lui attore teatrale e recentemente anche scrittore di successo segnalato dal Comune di Poppi.

Per il Comune di Marciano della Chiana sono stati premiati Perla Cacciaguerra, scrittrice e traduttrice che ha realizzato il Museo della Poesia, e Giulio Galgani, pittore e scultore.

Per il Comune di Montevarchi ha ricevuto il premio Dario Mealli, ballerino classico famoso ed apprezzato a livello internazionale che attualmente lavora ad Amsterdam, e per il Comune di Pergine è stato premiato Antonio Parlangeli, scultore e pittore.

Il Comune di Pieve Santo Stefano ha voluto attribuire il premio non ad una persona, ma alla Fondazione Archivio Diaristico Nazionale, della quale ricorre quest'anno il 25° anniversario dalla nascita, ed il Comune di Poppi, oltre al già citato Sandro Lombardi, ha premiato anche il Presidente del golf club Casentino Michele De Angelis.

Il Comune di Pratovecchio ha premiato la scrittrice e ricercatrice Mariagrazia Orlandi e Francesco Pasetto, definito un autentico "divulgatore del bello" nella sua attività di ricercatore, storico ed insegnante, e quello di san Giovanni Valdarno ha voluto assegnare il riconoscimento al musicista Andrea Trovato, pianista e organista apprezzato in Italia ed all'estero.

Per il Comune di Stia sono stati premiati due fabbri, il tedesco Walter B. Still ed il casentinese Roberto Magni, ed il Comune di Subbiano ha premiato l'artista intarsiatore Ivan Farsetti.

Per il Comune di Terranuova Bracciolini è stato premiato l'esperto di tradizioni popolari Dante Priore mentre la Comunità Montana della Valtiberina ha assegnato i suoi riconoscimenti a Maria Pia Oelker, scrittrice, ed al pittore Riccardo Antonelli, che si appresta a partecipare alla Biennale Internazionale d'Arte Contemporanea di Firenze.

Al termine della cerimonia i Presidenti dei consigli provinciale e comunale Giuseppe Alpini e Giuseppe Caroti hanno inaugurato nel Palazzo Chianini Vincenzi la mostra "Medaglie aretine", curata da Giuliano Centrodi e realizzata grazie al materiale messo a disposizione dagli archivi Gori & Zucchi-Uno a Erre.

La mostra resterà aperta fino al 13 dicembre e vi saranno visibili opere di artisti quali Salvador Dalì, Emilio Greco, Francesco Messina, Venturino Venturi, Enzo Scatragli, Giò Pomodoro e Giacomo Manzù.

Mercoledì 2 Dicembre 2009  13:47


Stampa la notizia Invia ad un amico Inserisci commento

Ricerca personalizzata

IN ITALIA LA LIBERTà È UNA OPINIONE

URBS AETERNA O URBS VATICANA?

RINGRAZIA UN DOCENTE

IL BUON SENSO CHE VIENE DA PREDAPPIO

CONAD-AUCHAN, SI RIDUCE A 154 IL NUMERO DEI NEGOZI ACQUISITI DAL CONSORZIO DI DETTAGLIANTI

GANGSTERISMO AMERICANO ED INTERESSE EUROPEO

NAVIGARE NECESSE EST: BUON ANNO!
 
    

home | editoriale | interviste | primo piano | speciale | riferimenti | privacy | scrivici
Copyright © 2004 05 CONSULTA-FASTMEDIA - Tutti i diritti riservati