Venerdì 11 Aprile 2008  10:57 Questa testata aderisce all'anso  

 NEWS
Cronaca
Attualità
Politica
Economia
Lavoro
Sport

 RUBRICHE
Racconti Brevi
Cultura
Personaggi
Spettacoli
Passeggiando
Curiosità

 FOCUS
Editoriale
Interviste
Primo Piano
Speciale
Foto Gallery
  Giovedì 19 Settembre 2019SPORT Scrivici 
Vittorio Casucci, direttore generale del Figline Venerdì 11 Aprile 2008  10:57
FIGLINE: IL DIRETTORE VITTORIO CASUCCI NE E' CERTO: "LA C2 E’ A PORTATA DI MANO"
FIGLINE: IL DIRETTORE VITTORIO CASUCCI NE E' CERTO: "LA C2 E’ A PORTATA DI MANO"


Il direttore generale del Figline parla della prossima sfida con la Colligiana.

FIGLINE VALDARNO (FIRENZE) - La sconfitta di Livorno contro l’Armando Picchi non ha certo infranto la piena fiducia del direttore generale Vittorio Casucci sui suoi ragazzi e sull’esito finale del campionato.

D’altronde 9 punti di vantaggio, e il cammino fin qui condotto dalla squadra sono un’ampia garanzia per la società e tutti gli sportivi.
Con lui abbiamo voluto parlare della delicata gara contro la Colligiana.

Direttore, che partita sarà contro la squadra senese?
Una partita sicuramente difficile. Tutti aspettavano la nostra prima sconfitta e volevano essere gli artefici dell’interruzione del nostro record, come d’altronde è sportivamente giusto. Ora la Colligiana verrà a Figline sicuramente per fare belle figura e tentare uno sgambetto, anche se non credo che ritenga di avere possibilità per inserirsi nella lotta per il primato visto il suo distacco di 10 punti. Ma va considerato che da sempre la Colligiana è una nostra rivale e con lei si assiste sempre a gare tirate, combattute e incerte.

Quanto potrà influire per loro la finale di Coppa Italia?
Sicuramente quello è un titolo più a portata di mano e quindi lì sicuramente metteranno il massimo delle loro energie, anche se hanno perso la partita di andata contro il Como per 2-0. Ricordo che la Colligiana è la squadra che ci ha eliminato da questa competizione e il fatto che ora sia approdata alla finale la dice lunga sulla forza e la qualità di questo gruppo. Detto questo credo anche che il dover giocare la finale di Coppa Italia nelle due settimane a cavallo dello scontro con noi, non vuole assolutamente dire che snobberanno la partita di domenica a Figline.

Veniamo al Figline. Come hanno digerito i ragazzi la sconfitta contro l’Armando Picchi?
Bene, nel senso che aver perso non ha fatto certamente venir meno la fiducia e la certezza di avere a portata di mano la vittoria del campionato. Io in settimana ho parlato con i ragazzi e sono molto tranquilli e fiduciosi, anche perché contro l’Armando Picchi il Figline, dopo aver regalato la prima mezz’ora di gioco, ha fatto una buona gara e nel secondo tempo dopo il rigore subito, ha preso in mano le redini del gioco e creato più di un’occasione. La dimostrazione è data dai voti alti presi dal loro portiere che almeno in due occasioni ci ha negato il goal del pareggio. Per cui fiducia immutata e avanti già dalla gara contro la Colligiana.

Veniamo ai tifosi. Loro come vivono questo momento?
Anche loro con molta serenità e sono convinti che il campionato lo vinceremo. Basterebbe prendere 3 punti e sperare che l’Armando Picchi non vinca a Scandicci e i giochi sarebbero fatti. Comunque ripeto, a noi in 4 partite bastano 4 punti per avere la certezza matematica e questo tranquillizza i nostri sportivi.

Veniamo ai lavori alla stadio comunale. A che punto siamo?
A un buon punto. Il comune ha fatto la gara e i lavori sono stati affidati. Presto prenderanno il via gli interventi per spogliatoi nuovi con l’allungamento della tribuna coperta; un altro intervento importante che partirà subito sarà la costruzione in muratura della tribuna scoperta, dopo che le ferrovie hanno accolto la nostra proposta; infine verrà sistemato il muro di recinzione posto lungo la tribuna coperta e sarà ampliata l’apertura per le auto di servizio e i pullman delle squadre avversarie nel lato che guarda verso l’antistadio. Si tratta di opere importanti che cambieranno il volto dell’impianto e renderanno lo stadio idoneo ai campionati professionistici. Il campo sportivo è già stato omologato per la C2, credo che prima dell’inizio della nuova stagione sarà pronta anche la tribuna. Magari rimarranno da completare gli spogliatoi, per i quali eventualmente chiederemo una deroga di alcuni mesi.

Venerdì 11 Aprile 2008  10:57


Nella foto: Vittorio Casucci, direttore generale del Figline


Stampa la notizia Invia ad un amico Inserisci commento

Ricerca personalizzata

NAPOLEONE ITALIANO E ROMANO

LE GUARDIE ROSSE

RINGRAZIA UN DOCENTE

FRANCIA: VINCERÀ IL MONDIALISMO

LE PIAZZE COLORATE E POLITICAMENTE CORRETTE

UN GOVERNO ANTIITALIANO

BUSKER EFSTIVAL A CARPINETO ROMANO
 
    

home | editoriale | interviste | primo piano | speciale | riferimenti | privacy | scrivici
Copyright © 2004 05 CONSULTA-FASTMEDIA - Tutti i diritti riservati