Sabato 1 Marzo 2008  08:51 Questa testata aderisce all'anso  

 NEWS
Cronaca
Attualità
Politica
Economia
Lavoro
Sport

 RUBRICHE
Racconti Brevi
Cultura
Personaggi
Spettacoli
Passeggiando
Curiosità

 FOCUS
Editoriale
Interviste
Primo Piano
Speciale
Foto Gallery
  Mercoledì 23 Gennaio 2019SPORT Scrivici 
Marco Magi, presidente della Fides Sabato 1 Marzo 2008  08:51
FIDES: IL BILANCIO DELLA STAGIONE IN CORSO DEL PRESIDENTE MAGI
FIDES: IL BILANCIO DELLA STAGIONE IN CORSO DEL PRESIDENTE MAGI
di Nicola Secciani

Marco Magi, presidente della Fides di Montevarchi: "La cosa maggiormente positiva è il gruppo: un gran gruppo unito con cinque ragazzi di Montevarchi che giocano in prima squadra, questa è una grande soddisfazione per la società".

MONTEVARCHI (AREZZO) - Marco Magi, presidente della Fides di Montevarchi, traccia un bilancio della stagione in corso: imprese, delusioni, economia e difficoltà strutturali.
Un finale di stagione nel quale ci sarà da soffrire per centrare ancora una volta una prestigiosa salvezza in B2, ma la strada sembra essere sempre la stessa: la forza del "gruppo Fides" e lo spirito di squadra.

Presidente, qual è il suo bilancio a questo punto della stagione?
Il bilancio è positivo, a livello di prima squadra potevamo fare qualcosa in più, ma sapevamo delle difficoltà che andavamo ad incontrare in un campionato impegnativo da affrontare con una squadra rinnovata. Il calendario in questo periodo non ci sta dando una mano ma tutto sommato siamo abbastanza in linea con le aspettative. Inoltre, il settore giovanile va molto bene: anche quest’anno sono aumentate le iscrizioni e diverse squadre, come l’Under 19, sono in testa al campionato. Con l’Under 15 e l’Under 17 abbiamo disputato due campionati di Eccellenza con ottimi risultati. Di positivo c’è anche che la Federazione ha stabilito che alla fine di maggio ospiteremo le “final four” della catecoria open Under 19. E’ un riconoscimento del buon lavoro svolto l’anno scorso con le final four dell’Under 15. A Montevarchi verrà fuori la squadra campione regionale U19 e speriamo che a giocarsela ci siano anche i nostri ragazzi che stanno viaggiando a gran ritmo in campionato.

Qual è stato secondo lei fino ad oggi il punto di forza e il punto debole della prima squadra. C’è qualcosa che l’ha particolarmente soddisfatta e qualcos’altro che invece l’ha delusa rispetto alle aspettative?
La delusione riguarda solo qualche risultato mancato, soprattutto in casa. In trasferta abbiamo fatto quello che dovevamo, in casa invece a volte abbiamo perso male, per mancanza della giusta concentrazione. Siamo riusciti a battere squadre fortissime, come Stella Azzurra e Cagliari, e poi invece abbiamo perso con altre alla nostra portata come Lucca, Olbia e Cecina, ma la squadra è giovane e qualche calo di concentrazione contro squadre esperte ci ha un po’ penalizzato. La cosa maggiormente positiva, invece, è il gruppo: un gran gruppo unito con cinque ragazzi di Montevarchi che giocano in prima squadra, questa è una grande soddisfazione per la società.

Parliamo di economia, non deve essere facile reperire risorse e far quadrare ogni anno il bilancio. Quanto costa una stagione? Come escono e come entrano i soldi in casa Fides?
Le entrate arrivano quasi esclusivamente dalle sponsorizzazioni, abbiamo degli sponsor che ci aiutano nel nostro cammino e senza di loro sarebbe un problema, poi è chiaro che alla fine dell’anno per far quadrare i conti deve intervenire anche la dirigenza, ma il grosso arriva dagli sponsor. Un bilancio generale della Fides vede uscite per 250/300.000 euro, la maggior parte dei quali se ne va per la prima squadra, in stipendi e trasferte. Abbiamo anche due trasferte in Sardegna, che assorbono una grossa cifra dal budget. Si tratta di reperire le risorse sul territorio, con amici che ci danno una mano e sponsor importanti come Savini, Torelli, e quest’anno anche AutoTre e Banca Etruria, una banca importante che ha creduto e abbracciato subito il nostro progetto.

Quando ci siamo incontrati prima dell’avvio del campionato parlammo della carenza di strutture rispetto al potenziale della Fides, soprattutto del settore giovanile...
E la situazione è ancora peggiorata... adesso andiamo anche a Montalto, abbiamo fatto un accordo col Comune di Bucine per riuscire a far allenare tutti nostri ragazzi. E rimane sempre il grande cruccio di non poter allestire un settore femminile. Adesso abbiamo la palestra del Palazzetto, la palestra delle scuole Magiotti, che è una soluzione molto limitata visto che non ci sono neppure le docce, e la palestra di Montalto, per la quale paghiamo il Comune di Bucine e dobbiamo muoverci col pulmino per portare i ragazzi.

Quindi rinnoviamo l’appello all’Amministrazione Comunale di Montevarchi per trovare una soluzione e magari per una nuova palestra?
Si rinnova l’appello per trovare una soluzione a questa mancanza di spazi per gli allenamenti perchè è davvero un peccato non poter sfruttare a pieno le potenzialità del nostro settore giovanile e, ripeto, soprattutto il non poter far niente a livello femminile.

Leggi anche: FIDES SAVINI MONTEVARCHI: LA FORZA DEL GRUPPO PER L’OBIETTIVO SALVEZZA

Sabato 1 Marzo 2008  08:51


Nella foto: Marco Magi, presidente della Fides



Vedi anche...

Nella rete


FIDES SAVINI MONTEVARCHI: LA FORZA DEL GRUPPO PER L’OBIETTIVO SALVEZZA
Stampa la notizia Invia ad un amico Inserisci commento

Ricerca personalizzata

COME L'EURO HA DISTRUTTO L'ECONOMIA

SOLZHENITSYN: UN PROFETA

RINGRAZIA UN DOCENTE

FRANCIA: VINCERÀ IL MONDIALISMO

LE PIAZZE COLORATE E POLITICAMENTE CORRETTE

I 91 ANNI DELLA BEFANA FASCISTA

BUSKER EFSTIVAL A CARPINETO ROMANO
 
    

home | editoriale | interviste | primo piano | speciale | riferimenti | privacy | scrivici
Copyright © 2004 05 CONSULTA-FASTMEDIA - Tutti i diritti riservati