Venerdì 18 Maggio 2007  19:27 Questa testata aderisce all'anso  

 NEWS
Cronaca
Attualità
Politica
Economia
Lavoro
Sport

 RUBRICHE
Racconti Brevi
Cultura
Personaggi
Spettacoli
Passeggiando
Curiosità

 FOCUS
Editoriale
Interviste
Primo Piano
Speciale
Foto Gallery
  Domenica 15 Dicembre 2019ATTUALITà Scrivici 
Il professor Faurisson, già docente alla Sorbona Venerdì 18 Maggio 2007  19:27
FAURISSON E MOFFA AGGREDITI DA EBREI VENUTI DA ROMA
FAURISSON E MOFFA AGGREDITI DA EBREI VENUTI DA ROMA


Riprendiamo la cronaca della drammatica giornata vissuta a Teramo dal professor Faurisson, vittima, insieme al professor Moffa che lo aveva invitato a parlare, di una vile aggressione. CHI FERMERA' L'ONDATA TOTALITARIA IN EUROPA E NEL MONDO? CHI COMBATTERA' LA DITTATURA DEL PENSIERO UNICO?

Teramo - Nel riprendere un articolo dei colleghi di Primadinoi di Chieti, ricordiamo che, pur essendo stata addirittura CHIUSA L'UNIVERSITA' DI TERAMO per impedire una lezione di Storia, il coraggio del professor Moffa e di molti teramani ha permesso comunque a Faurisson di esprimere serenamente, in varie interviste, le sue ferme convinzioni sulle "menzogne storiche" del XX° secolo.

"Jusqu'à...", aveva però dichiarato, cioè fino a che i soliti violenti non sarebbero, more solito..., intervenuti.

In questo caso, un gruppetto di ebrei venuti da Roma per creare l'incidente ed impedire la lezione prevista nel pomeriggio. Nello stesso stile di quando imposero l'arresto di Priebke, che un equilibrato tribunale militare "italiano" aveva posto in libertà, i romani hanno strattonato Moffa per "raggiungere" Faurisson.

Forse volevano ridurlo in fin di vita come fecero i loro degni amici francesi nel 1989?
Cero è che hanno ottenuto dalle forze dell'ordine di un paese coloniale come l'Italia di negare LA LIBERTA' DI PAROLA ad un coraggioso intellettuale. Che, comunque, si è fatto sentire ed ha ottenuto centinaia di adesioni firmate, visibili nel sito http://www.mastermatteimedioriente.it/.

Adesioni che hanno rotto un'omertà durata decenni.
Un primo passo è stato fatto!

Ellezeta

Da Primadanoi Quotidiano on line di Chieti:

Moffa: ".....C'e' un imbavagliamento della cultura e si impedisce di parlare di eventi storici».

Faurisson:

«Non sono sorpreso che le autorità universitarie impediscano che io mi esprima», ha invece commentato Faurisson arrivato oggi in città e ha ammesso che in Francia il comportamento ostile nei suoi confronti è ancora maggiore: «lì hanno persino paura di rivolgermi la parola. E in Francia dopo 10 minuti sarei stato linciato. Già ho subito dieci aggressioni fisiche», ha raccontato, «ma ho l'eredita' scozzese e gli scozzesi sono ribelli. Io sono ribelle. Capisco che alcuni mi trattino come si trattano oggi i palestinesi».

E poi ha chiarito ancora la posizione delle sue idee: «se parlo di menzogna storica non intendo persone mentitrici. Sono vittime esse stesse della menzogna storica che ha una lunga storia.

Le pretese camere a gas di Hitler e il preteso genocidio degli ebrei, formano una sola ed unica menzogna storica che ha permesso una gigantesca truffa politica e finanziaria di cui il principale beneficiario e' il sionismo internazionale e le principali vittime sono il popolo tedesco ma non i suoi dirigenti e il popolo palestinese tutto intero».

La lezione che doveva tenersi al ristorante Acquamarina di San Nicolo' a Tordino, una frazione di Teramo, nel pomeriggio per i fatti sopra riportati, non si è invece tenuta.

Così racconta ancora Primadinoi:

FAURISSON E MOFFA AGGREDITI, SALTA L’INCONTRO

Seri motivi di ordine pubblico hanno indotto i responsabili della Questura di Teramo a chiedere allo storico francese Robert Faurisson, negazionista dell'olocausto, di non tenere l'incontro, previsto per oggi a Teramo, nell'ambito di un master universitario, organizzato dal professor Claudio Moffa. E’ così sfumato l’evento che stava agitando gli animi di tutta la città da oltre una settimana. Dopo la conferenza stampa organizzata questa mattina i due sono stati aggrediti: parolacce e spintoni e da qui l’invito da parte della questura, accolto dallo studioso francese, di andare via da Teramo.

I due si trovano in un bar di piazza Martiri ed era appena finita la conferenza stampa quando, secondo quanto riferito dal professor Moffa «alcune persone che si sono autodefinite ebrei provenienti da Roma ci hanno aggredito verbalmente e non solo».

Il professore ha poi aggiunto di essere andato via da Teramo sotto scorta, direzione Roma, così come ha fatto Faurisson che avrebbe già ripreso l’aero per tornare a casa.

«Siamo riusciti ad evitare che accadesse qualcosa di più serio», ha detto il Questore di Teramo Aldo Vignati, confermando che l'aggressore faceva parte di un gruppo di una trentina di persone, arrivato da Roma con diverse auto. I più agitati sono stati identificati e saranno denunciati nelle prossime ore.

Deciso a far tenere allo storico francese il suo intervento, il docente stamani ha cambiato almeno quattro volte il luogo dove svolgere un improvvisato incontro con i giornalisti per rendere noto dove Faurisson avrebbe parlato. Infine, rifiutato da due alberghi cittadini, ha optato per i portici teramani. Qui ha annunciato che l'intervento di Faurisson si sarebbe svolto nel primo pomeriggio in un ristorante di San Nicolò a Tordino, nei pressi di Teramo. Poco dopo, però, lo scontro con il gruppo di romani e l'intervento della polizia.

NDR: Grazie di cuore al quotidiano on line Primadanoi.it che ha dato un esempio di come si possa fare informazione libera.

Venerdì 18 Maggio 2007  19:27


Nella foto: Il professor Faurisson, già docente alla Sorbona


Stampa la notizia Invia ad un amico Inserisci commento

Ricerca personalizzata

IL MSI VINCE (NEL 1983!)

OMBRONE COME COMPORTARSI

RINGRAZIA UN DOCENTE

IL BUON SENSO CHE VIENE DA PREDAPPIO

CONAD-AUCHAN, SI RIDUCE A 154 IL NUMERO DEI NEGOZI ACQUISITI DAL CONSORZIO DI DETTAGLIANTI

IL BUON SENSO CHE VIENE DA PREDAPPIO

COMUNE FIGLINE E INCISA VALDARNO 2019: da lunedì via al montaggio dell’area fiera
 
    

home | editoriale | interviste | primo piano | speciale | riferimenti | privacy | scrivici
Copyright © 2004 05 CONSULTA-FASTMEDIA - Tutti i diritti riservati